Geospaziale, smart infrastructure e smart land

Geospaziale, smart infrastructure e smart land


21 – 22 Novembre

Acquista biglietto d’acquisto

21 novembre
22 novembre
Smart Infrastructure
Il BIM nella realizzazione e gestione delle linee ferroviarie

a cura di RFI Direzione Produzione – Direzione Investimenti – Direzione Territoriale Produzione Torino, ITALFERR e Alta Scuola
Coordinatori: Filippo Catalano – Francesco Cartolano, RFI Dtp Torino – Filippo M. Soccodato, Alta Scuola

 

10.00 – 13.00

SESSIONE I – Progettazione e realizzazione (10.00 – 11.30)

Apertura dei lavori ed introduzione ai temi della giornata
Moderatori: MASSIMO DEL PRETE RFI Direzione Produzione, VINCENZO CEFALIELLO RFI DTP Bologna

Il BIM in RFI: il punto di vista della Committenza
FEDERICA DI GIUSTINO, RFI DIREZIONE INVESTIMENTI

L’utilizzo dei formati aperti per il settore ferroviario (IFC Rail) e l’esperienza nel buildingSMART International
MODESTINO FERRARO, RFI DIREZIONE PRODUZIONE

Il BIM ed il caso applicativo del Ponte Polcevera
FRANCESCO FOLINO, ITALFERR

Il Progetto della Linea Ferroviaria Novellara-San Giacomo
GIANLUCA LOFFREDO, ARCHLIVING

La Direzioni Lavori in digitale
ROSARIA FERRO, ITALFERR

 

SESSIONE II – Gestione e innovazione (11.30 – 13.00)
Moderatori: MICAELA GIOVANNIELLO RFI Direzione Investimenti, DOMENICO FRAIOLI RFI Direzione Produzione

Il BIM nella gestione della manutenzione: l’esempio sviluppato per la Stazione di Napoli Centrale
MODESTINO FERRARO, RFI DIREZIONE PRODUZIONE

Use case per la gestione degli Asset attraverso il modello BIM
ROBERTO MINNUCCI, MINNUCCI ASSOCIATI

Applicazioni BIM alla progettazione degli impianti
GREGORIO CANNISTRA’, ITALFERR

Interazioni tra Information Modeling, Fotogrammetria e Geographical Information System
PIERFRANCO VERRUA, STUDIO VERRUA DRONE SERVICE

La Geomatica per la digitalizzazione del costruito: il progetto GAMHer “Geomatics Data Acquisition and Management for Landscape and Built Heritage in a European Perspective”

a cura di DICAM – Dept. of Civil, Chemical, Environmental and Materials Engineering
Alma Mater Studiorum – University of Bologna

10.00 – 12.30

  • Il Progetto GAMHer (G. Bitelli, Università di Bologna)
  • La qualità dei rilievi metrici (F. Rinaudo, Politecnico di Torino)
  • Dalla nuvola di punti all’analisi FEM (A. Lambertini, Università di Bologna)
  • Scan-to-BIM, realtà virtuale e aumentata per il patrimonio costruito (F. Banfi, Politecnico di Milano)
  • M-BIM per la gestione degli edifici museali e delle loro collezioni (A. Conti, Università di Firenze)
  • GMG – Geodatabase Metrica GIS per un caso studio di archeologia medievale (M.G. D’Urso, Università di Bergamo e E. Corsi, Università di Cassino e del Lazio Meridionale)
  • Prospettive per l’integrazione tra modellazione BIM e strumenti GIS per le infrastrutture: due casi studio (M. Previtali, Politecnico di Milano)
  • Le tecnologie digitali 3D per la conservazione e l’accessibilità del patrimonio culturale (M. Ballarin, IUAV Venezia)
  • Conclusioni
“Nuovi paradigmi per la gestione del costruito: potenzialità dell’integrazione del rilievo con tecnologia a scansione 3D nel processo BIM”

a cura di Hexagon Geosystem e Leica Geosystem

14.30 – 17.30

BIM ed Heritage-BIM:

  • Definizioni
  • Contesto normativo
  • Il modello digitale dell’esistente nel processo BIM:
  • Buone pratiche per la gestione dei limiti e per il potenziamento delle opportunità
  • Workflow operativi a confronto

Titolo da definire

 

pomeriggio

*Programma in fase di definizione

Technology Partner