DATE E ORARI EDIZIONE 2017

Giovedì 19 ottobre: dalle ore 9.00 alle ore 19.00
Venerdì 20 ottobre dalle ore 9.00 alle ore 18.30


INGRESSO

Aldo Moro

CONTATTI

DIGITAL&BIM Italia
Piazza Costituzione 6
40128 Bologna
info@digitalbimitalia.it

SHOW OFFICE

Luisa Bersanetti
Tel. +39 051 282218
Fax +39 051 6374013
luisa.bersanetti@bolognafiere.it

Claudia Bernardi
Tel. +39 051 282865
claudia.bernardi@bolognafiere.it

Digitalizzazione in costruzione

OICE: Bim è sfida per la committenza pubblica, qualità e benefici economici garantiti

Il BIM, nonostante un quadro normativo in continua evoluzione per le profonde trasformazioni nell’industria delle costruzioni, sarà sempre più lo strumento principe della loro digitalizzazione e sarà sempre più la metodologia operativa attraverso la quale conseguire gli standard prestazionali più alti nella progettazione integrata digitale strategica e sistemica. Occorre, dunque, anche collaborando con le software house, continuare ad investire nella sua diffusione mediante la comprensione delle sue potenzialità e la formazione della committenza pubblica, dei professionisti e delle imprese di costruzioni.

È questo il risultato del 2° Forum Internazionale dell’OICE sul BIM, dal titolo “Gli ultimi sviluppi: dalle best practice internazionali, dalla ricerca EFCA, dai casi pilota OICE e dalle case software”. “Quando parliamo di BIM – ha detto il presidente dell’OICE, Gabriele Scicolone – parliamo di noi e del nostro futuro modo di operare, per questo non dobbiamo temere per la prescrizione dell’obbligatorietà (dal 1 gennaio 2019): serve lanciare una sfida alla committenza pubblica secondo il criterio progettuale della qualità”.

“Spesso commettiamo l’errore di concentrarci sul cosa facciamo e non sul perché – ha sostenuto il professore di Architectural Engineering alla Penn State University, John Messner – dimenticandoci che col BIM dobbiamo sempre riferirci a un processo sia orizzontale che verticale dalla cui valorizzazione può derivare un riscontro economico: a titolo di esempio, secondo una indagine condotta nel 2012 dalla nostra università, quasi il 68% delle aziende americane agenti con il BIM ha avuto un Roi (il Return On Investment è il tasso di rendimento sul totale degli investimenti di un’impresa) molto alto”.

“Il caos attuale non è solo dovuto all’enormità del flusso di informazioni disponibili da gestire – ha ammesso il professore australiano dell’Università Newcastle, Bilal Succar – ma anche dalla difficoltà di comprendere, per via di un linguaggio non condiviso nella community internazionale, cosa comunicare, come farlo e con chi, garantendo l’approccio collaborativo proprio del BIM e l’interoperabilità delle piattaforme tecnologiche”. 
Serve, dunque, un grande impegno di tutti gli operatori della filiera delle costruzioni per influenzare positivamente le trasformazioni in corso, senza subirle, per progettazioni sempre più innovative e qualitative. 

In occasione dell’evento OICE, il recente Decreto Ministeriale è stato oggetto di particolare attenzione. “Il presupposto da cui muove lo schema è – ribadisce Angelo Ciribini - che la domanda pubblica costituisca il driver primo per innescare i processi digitali: a questo proposito, le rappresentanze hanno sollevato la comprensibile necessità di reperire risorse per avviare la transizione digitale, in verità già in parte contemplate dal codice dei contratti pubblici”. 
In ogni caso, commenta lo stesso Ciribini, “senza una strategia improntata alla Digital Built Italy, parallela al Piano Nazionale Industria 4.0, nessun decreto ministeriale né alcuna norma volontaria potrà davvero consentire una maturazione piena del Settore delle Costruzioni e dei suoi stessi operatori”.

Lascia un commento al post

nella pubblicazione del commento, la tua mail non sarà visualizzata


Informativa privacy

Informativa privacy
Il trattamento dei Suoi dati sarà effettuato mediante idonei strumenti cartacei, elettronici e/o telematici, in modo tale da garantirne la sicurezza e riservatezza e comunque in conformità al D.Lgs. del 30 giugno 2003 n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) e successive modifiche.


* campi obbligatori

Coordinamento Editoriale

PPAN srl

comunicazione e networking per il costruito

Gli Autori del blog

Giacomo Bergonzoni

Ingegnere e Bim Manager per Open Project, formatore per BIM Foundation

Marzia Bolpagni

Ingegnere edile, dottoranda presso il Politecnico di Milano e vice editrice del BIM Dictionary

Luca Serri

Cofondatore di ATIproject, responsabile tecnico progettazione esecutiva e dell’innovazione tecnologica

Fulvio Re Cecconi

Professore presso Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito

Claudio Vittori Antisari

BIM Manager Antonio Citterio Patricia Viel

Neri Lorenzetto Bologna

BIM Coordinator e MEP Specialist, 2Dto6D.com

Vincenzo Panasiti

Architetto, Project BIM Coordinator presso Citterio-Viel Partners

Nicola Moretti

Dottorando in Ingegneria dei Sistemi Edilizi al Politecnico di Milano

DATE E ORARI EDIZIONE 2017

Giovedì 19 ottobre: dalle ore 9.00 alle ore 19.00
Venerdì 20 ottobre dalle ore 9.00 alle ore 18.30


INGRESSO

Aldo Moro

CONTATTI

DIGITAL&BIM Italia
Piazza Costituzione 6
40128 Bologna
info@digitalbimitalia.it

SHOW OFFICE

Luisa Bersanetti
Tel. +39 051 282218
Fax +39 051 6374013
luisa.bersanetti@bolognafiere.it

Claudia Bernardi
Tel. +39 051 282865
claudia.bernardi@bolognafiere.it