DATE E ORARI EDIZIONE 2017

Giovedì 19 ottobre: dalle ore 9.00 alle ore 19.00
Venerdì 20 ottobre dalle ore 9.00 alle ore 18.30


INGRESSO

Aldo Moro

CONTATTI

DIGITAL&BIM Italia
Piazza Costituzione 6
40128 Bologna
info@digitalbimitalia.it

SHOW OFFICE

Luisa Bersanetti
Tel. +39 051 282218
Fax +39 051 6374013
luisa.bersanetti@bolognafiere.it

Claudia Bernardi
Tel. +39 051 282865
claudia.bernardi@bolognafiere.it

Digitalizzazione in costruzione

Open data e software, verso la transizione sostenibile

Il processo di digitalizzazione ha reso accessibili quantità esponenzialmente crescenti di dati, stimolando l’attività di ricerca e sviluppo nel campo della data science. Gli strumenti sviluppati in questo campo hanno, a loro volta, contribuito all’evoluzione della ricerca scientifica nel suo complesso. Oggi, inoltre, stanno emergendo modelli di innovazione aperti nei quali operatori economici, società civile, istituzioni accademiche e governative possono collaborare.

L’innovazione riveste un ruolo centrale nella transizione sostenibile e il settore delle costruzioni è determinante se pensiamo che esso, a livello UE, incide (considerando l’intero ciclo di vita della costruzione) per circa la metà dei materiali estratti e dei consumi energetici, un terzo del consumo d’acqua e dei rifiuti. L’ambiente costruito rappresenta, per questo motivo, uno dei settori chiave per lo sviluppo dell’economia circolare.

Purtroppo, sebbene la situazione sia eccellente, grande è la confusione su come attuare la transizione. Dal punto di vista scientifico ci troviamo nella condizione definita come scienza “post-normale” nella quale “i fatti sono incerti, i valori in discussione, gli interessi elevati e le decisioni urgenti”. 

Dal punto di vista degli operatori del settore invece possiamo rilevare come la digitalizzazione non abbia ancora espresso appieno le sue potenzialità. 

Infatti, non vi sono iniziative condivise su larga scala per la raccolta e l’elaborazione di dati relativi all’ambiente costruito allo scopo di definire a livello locale, regionale e nazionale politiche efficaci, da aggiornare dinamicamente dati i cicli sempre più brevi di evoluzione tecnologica e di mercato ed i cambiamenti comportamentali. Se riflettiamo sul fatto che oggi vengono analizzati su larga scala dati in modo continuo ed automatico da parte di innumerevoli soggetti privati in rete, ci rendiamo conto di quale sia il gap conoscitivo nel settore.

Per fare un esempio concreto, ad iniziative come la Strategia Energetica Nazionale dovrebbero essere affiancate ulteriori azioni volte a rendere aperti e fruibili dati da molteplici fonti (es. ISTAT, ENEA, GSE, AEEG, APE, PAES, Società Multi-Utility, etc.) in maniera anonimizzata, ma con un contenuto informativo maggiore rispetto allo stato attuale. Ciò non solo nell’interesse dei decisori pubblici ma, soprattutto, per favorire iniziative di investimento privato e di partenariato.

Un’azione di questo tipo richiede uno sforzo di ricerca sia per quanto riguarda i modelli sia gli standard di interoperabilità. Lo sforzo risulta tuttavia essere abbastanza modesto, se rapportato alle sfide nel breve (crescita ed occupazione) e nel lungo periodo (riduzione delle emissioni di oltre l’80% al 2050). Purtroppo, in assenza di iniziative concrete a favore di open data e software, le politiche energetiche ed ambientali del futuro rischiano di ridursi ancora una volta, come dimostrato da innumerevoli studi retrospettivi, ad un semplice storytelling.

Lascia un commento al post

nella pubblicazione del commento, la tua mail non sarà visualizzata


Informativa privacy

Informativa privacy
Il trattamento dei Suoi dati sarà effettuato mediante idonei strumenti cartacei, elettronici e/o telematici, in modo tale da garantirne la sicurezza e riservatezza e comunque in conformità al D.Lgs. del 30 giugno 2003 n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) e successive modifiche.


* campi obbligatori

Coordinamento Editoriale

PPAN srl

comunicazione e networking per il costruito

Gli Autori del blog

Angelo Luigi Camillo Ciribini

DICATAM, Università degli Studi di Brescia

Silvia Mastrolembo

Ingegnere edile, dottoranda presso il Politecnico di Milano, Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito

Massimiliano Manfren

Lecturer, Southampton University (UK)

NavVis

Software e hardware per il rilievo 3d

Andrea Costa

ingegnere edile

Marco Trani

Professore di Produzione Edilizia, Laboratorio Cantieri Edili e Civili, DABC, Politecnico di Milano

Nicola Moretti

Dottorando in Ingegneria dei Sistemi Edilizi al Politecnico di Milano

Giovanni Caratozzolo

Ingegnere docente presso l'Università degli Studi di Brescia

Luca Serri

Cofondatore di ATIproject, responsabile tecnico progettazione esecutiva e dell’innovazione tecnologica

DATE E ORARI EDIZIONE 2017

Giovedì 19 ottobre: dalle ore 9.00 alle ore 19.00
Venerdì 20 ottobre dalle ore 9.00 alle ore 18.30


INGRESSO

Aldo Moro

CONTATTI

DIGITAL&BIM Italia
Piazza Costituzione 6
40128 Bologna
info@digitalbimitalia.it

SHOW OFFICE

Luisa Bersanetti
Tel. +39 051 282218
Fax +39 051 6374013
luisa.bersanetti@bolognafiere.it

Claudia Bernardi
Tel. +39 051 282865
claudia.bernardi@bolognafiere.it