DATE E ORARI EDIZIONE 2017

Giovedì 19 ottobre: dalle ore 9.00 alle ore 19.00
Venerdì 20 ottobre dalle ore 9.00 alle ore 18.30


INGRESSO

Aldo Moro

CONTATTI

DIGITAL&BIM Italia
Piazza Costituzione 6
40128 Bologna
info@digitalbimitalia.it

SHOW OFFICE

Luisa Bersanetti
Tel. +39 051 282218
Fax +39 051 6374013
luisa.bersanetti@bolognafiere.it

Claudia Bernardi
Tel. +39 051 282865
claudia.bernardi@bolognafiere.it

Digitalizzazione in costruzione

Flop prevedibile per chi non si allinea all’inevitabile cambiamento

Qual è il tempo necessario perché una nuova tecnologia sia in grado di prendere il sopravvento e sostituire completamente una tradizionale? Da quali fattori dipende la durata di questo periodo?

L’innovazione tecnologica è spesso presentata come la sostituzione di strumenti obsoleti e poco produttivi con altri più efficienti ed evoluti. Nell’edilizia il fenomeno sta avanzando a passi lenti, ed è lecito farsi prendere dal dubbio che questa lentezza dipenda da un'inefficienza di fondo legata alle nuove tecnologie. In molti casi questo ritardo non è dovuto dall'inefficienza della nuova tecnologia, ma dal tempo necessario all’ecosistema tecnologico per adeguarsi. 

 



Ma cos’è un’Ecosistema Tecnologico?
Una serie di infrastrutture necessarie a far funzionare a pieno regime e a costi di mercato la nuova tecnologia. Nelle fasi iniziali del processo, è spesso necessario che una serie di infrastrutture esistenti si adattino alla nuova tecnologia.

Nel caso del passaggio dalle lampadine tradizionali a quelle a tecnologia LED, l’aggiornamento dell’Ecosistema non ha avuto praticamente il minimo impatto: al consumatore è bastato che il componente fosse prodotto, bastava svitare la vecchia lampadina e avvitare la nuova perché la nuova tecnologia sostituisse la vecchia. 
In altri casi l’adeguamento dell’ecosistema ecologico si traduce in un fenomeno lungo e turbolento. Il caso più evidente è quello della transizione dell’industria automobilistica dalla tecnologia del motore a scoppio verso quella del motore elettrico. Da un lato le industrie produttrici sono riluttanti all’idea di riconvertire la propria linea di produzione, visti i costi enormi. Dall'altro la nuova tecnologia necessita di una serie di infrastrutture, i punti per la ricarica, che non hanno ancora raggiunto la diffusione capillare. Infine i modelli basati sulla tecnologia tradizionale continuano ad essere migliorati, incrementando il periodo di coesistenza.

La digitalizzazione del settore edilizio avviene attraverso l’introduzione di una serie di tecnologie, digitali e non, che gradualmente stanno sostituendo quelle tradizionali. Perché la transizione abbia successo, tuttavia, l’intero ecosistema necessita di interventi, alcuni dei quali stanno ancora muovendo i primi passi. Per chi intraprende ora questo percorso di innovazione, la prima parte del viaggio potrà essere accompagnata da turbolenze e rallentamenti dovuti ai tempi di adeguamento dell’ecosistema. Ma il rischio più grande rimane per coloro che non vorranno addentrarsi in questo percorso, preferendo rimanere guardare, in attesa che le acque si calmino.

Rischiano di trovarsi, una volta terminata questa fase iniziale, a fronteggiare uno svantaggio competitivo di estrema difficile gestione. La storia dell’innovazione tecnologica è piena di casi come quelli di Kodak, Blockbuster o Atari che mostrano cosa accade alle aziende scelgono di non adeguarsi tempestivamente alle innovazioni.

Lascia un commento al post

nella pubblicazione del commento, la tua mail non sarà visualizzata


Informativa privacy

Informativa privacy
Il trattamento dei Suoi dati sarà effettuato mediante idonei strumenti cartacei, elettronici e/o telematici, in modo tale da garantirne la sicurezza e riservatezza e comunque in conformità al D.Lgs. del 30 giugno 2003 n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) e successive modifiche.


* campi obbligatori

Coordinamento Editoriale

PPAN srl

comunicazione e networking per il costruito

Gli Autori del blog

Davide Simeone

DICEA, Sapienza Università di Roma

Stefano Rinaldi

Ingegnere, PhD, Ricercatore presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università degli Studi di Brescia

Nicola Baraldi

Marketing and International Sales Director at TeamSystem

Italdron

Tecnologie per il rilievo

Adriano Castagnone

Ingegnere civile, Direttore Scientifico S.T.A. DATA

Marco Bisin

Project & BIM Manager presso eFM s.p.a

Massimiliano Manfren

Lecturer, Southampton University (UK)

Simone Caimi

Architetto e BIM Specialist

Edoardo Accettulli

Cofondatore di Anafyo, responsabile tecnico per l'implementazione della tecnologia BIM

DATE E ORARI EDIZIONE 2017

Giovedì 19 ottobre: dalle ore 9.00 alle ore 19.00
Venerdì 20 ottobre dalle ore 9.00 alle ore 18.30


INGRESSO

Aldo Moro

CONTATTI

DIGITAL&BIM Italia
Piazza Costituzione 6
40128 Bologna
info@digitalbimitalia.it

SHOW OFFICE

Luisa Bersanetti
Tel. +39 051 282218
Fax +39 051 6374013
luisa.bersanetti@bolognafiere.it

Claudia Bernardi
Tel. +39 051 282865
claudia.bernardi@bolognafiere.it