DATE E ORARI EDIZIONE 2017

Giovedì 19 ottobre: dalle ore 9.00 alle ore 19.00
Venerdì 20 ottobre dalle ore 9.00 alle ore 18.30


INGRESSO

Aldo Moro

CONTATTI

DIGITAL&BIM Italia
Piazza Costituzione 6
40128 Bologna
info@digitalbimitalia.it

SHOW OFFICE

Luisa Bersanetti
Tel. +39 051 282218
Fax +39 051 6374013
luisa.bersanetti@bolognafiere.it

Claudia Bernardi
Tel. +39 051 282865
claudia.bernardi@bolognafiere.it

Digitalizzazione in costruzione

Formato BIM? Dalle richieste di gara all’espressione giurisdizionale sui contenuti

L’utilizzo di metodi e strumenti BIM ha subito negli ultimi anni un’accelerazione che oggi prosegue anche grazie all’emanazione delle normative di riferimento in Italia. Tra le committenze che hanno iniziato a porsi il problema, cercando di affrontarlo fattivamente, va sicuramente citato il Comune di Milano che negli anni appena trascorsi ha indetto, tra le altre, tre gare con la formula dell’appalto integrato per la realizzazione di nuove scuole inserendo tra gli elementi premiali l’utilizzo della metodologia BIM. Dalla lettura dei bandi appare abbastanza evidente come si tratti di primi approcci al mondo BIM, senza particolari richieste e/o esigenze da parte della Stazione Appaltante che in realtà risultano essere il motore trainante dell’intero processo BIM.

Nel caso della gara per la demolizione, bonifica e ricostruzione dell'edificio scolastico in via Brocchi
, l’impresa arrivata seconda si è opposta all’aggiudicazione definitiva a favore della prima in ragione di una serie di appunti sulla valutazione della commissione di gara, anche in relazione agli aspetti BIM. Si riporta di seguito un breve estratto di quanto prodotto a difesa dell’impresa aggiudicataria relativamente ai temi BIM: "Si evidenzia come il ricorrente sottolinei il ricorso al “formato BIM”; in prima battuta è significativo evidenziare come non esista un “formato BIM” in quanto trattandosi di una metodologia di organizzazione del lavoro e delle procedure di modellazione finalizzate alla collaborazione e condivisione dei dati, questo non è riconducibile ad un formato che in qualche modo rimanda ad una standardizzazione formale non esistente ad oggi". Progettare secondo la metodologia BIM non significa necessariamente modellare tutti gli elementi in 3D. In un processo BIM, la committenza dovrebbe specificare il livello di sviluppo (LOD) degli elementi all’interno del modello. 

La letteratura relativa a questo argomento mostra chiaramente che un modello BIM non necessariamente deve avere ogni parte modellata in 3D
. Nella metodologia BIM l’attenzione è sempre sul concetto di informazione quindi la qualità di un modello BIM si deve valutare dall’informazione contenuta e non solo o prioritariamente dalla rappresentazione dell’oggetto. L’affermazione assolutistica circa l’impossibilità di svolgere azioni di clash detection senza una rappresentazione 3D è scorretta in quanto visto che si intende la verifica di eventuali interferenze e/o collisioni tra oggetti, la presenza di oggetti nel modello permette di effettuare questa operazione. 

In realtà negli anni appena trascorsi abbiamo assistito alla nascita ed allo sviluppo di “gare BIM” da parte sia di privati che di enti pubblici
; questi tentativi hanno portato con sé indubbiamente aspetti positivi per le committenze ma anche per il metodo che in qualche modo ha iniziato ad essere affrontato. In termini generali è evidente che un committente che inizia a chiedere qualcosa che va oltre gli assunti normativi di riferimento in vigore, si sta assumendo una quota di rischio collegata all’esplorazione di un processo non chiaramente ed univocamente definito; per contro chiaramente si pone in una posizione “innovativa” cercando, e questo va sottolineato, di agire per incrementare il livello qualitativo dei progetti e delle informazioni a disposizione della stazione appaltante stessa. 

Lascia un commento al post

nella pubblicazione del commento, la tua mail non sarà visualizzata


Informativa privacy

Informativa privacy
Il trattamento dei Suoi dati sarà effettuato mediante idonei strumenti cartacei, elettronici e/o telematici, in modo tale da garantirne la sicurezza e riservatezza e comunque in conformità al D.Lgs. del 30 giugno 2003 n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) e successive modifiche.


* campi obbligatori

Coordinamento Editoriale

PPAN srl

comunicazione e networking per il costruito

Gli Autori del blog

Luigi Dattilo

Bim Coordinator e BIM Specialist per GPA Ingegneria

Simone Caimi

Architetto e BIM Specialist

STR TeamSystem

Software gestionali/ERP e servizi di formazione

Neri Lorenzetto Bologna

BIM Coordinator e MEP Specialist, 2Dto6D.com

Riccardo Pagani

Architetto, fondatore e Amministratore di React Studio

Marco Trani

Professore di Produzione Edilizia, Laboratorio Cantieri Edili e Civili, DABC, Politecnico di Milano

Nicola Moretti

Dottorando in Ingegneria dei Sistemi Edilizi al Politecnico di Milano

Nicola Baraldi

Marketing and International Sales Director at TeamSystem

Marcella Bonanomi

PhD Candidate - Politecnico di Milano

DATE E ORARI EDIZIONE 2017

Giovedì 19 ottobre: dalle ore 9.00 alle ore 19.00
Venerdì 20 ottobre dalle ore 9.00 alle ore 18.30


INGRESSO

Aldo Moro

CONTATTI

DIGITAL&BIM Italia
Piazza Costituzione 6
40128 Bologna
info@digitalbimitalia.it

SHOW OFFICE

Luisa Bersanetti
Tel. +39 051 282218
Fax +39 051 6374013
luisa.bersanetti@bolognafiere.it

Claudia Bernardi
Tel. +39 051 282865
claudia.bernardi@bolognafiere.it