DATE E ORARI EDIZIONE 2017

Giovedì 19 ottobre: dalle ore 9.00 alle ore 19.00
Venerdì 20 ottobre dalle ore 9.00 alle ore 18.30


INGRESSO

Aldo Moro

CONTATTI

DIGITAL&BIM Italia
Piazza Costituzione 6
40128 Bologna
info@digitalbimitalia.it

SHOW OFFICE

Luisa Bersanetti
Tel. +39 051 282218
Fax +39 051 6374013
luisa.bersanetti@bolognafiere.it

Claudia Bernardi
Tel. +39 051 282865
claudia.bernardi@bolognafiere.it

Digitalizzazione in costruzione

Cos’è il Model Checking nei processi BIM?

Nella norma UNI 11337-5:2017 Flussi informativi nei processi digitalizzati si definiscono i “flussi di coordinamento” e i “livelli di verifica” per la gestione del contenuto informativo dei modelli BIM. Viene introdotto il concetto di Model Checking, prevedendo che, al fine di “garantire completezza, trasmissibilità e congruenza di tutti i dati e le informazioni” in processi di costruzione digitalizzati, nel Capitolato Informativo e nel Piano di Gestione Informativa debbano essere definite “le regole di gestione delle interferenze informative (clash detection) (…)”, le “regole per la verifica normativa (rule-set), le regole di gestione delle incoerenze informative (code checking)”. 

Ma cosa si intende per Model Checking? E’ la validazione del contenuto informativo dei modelli BIM finalizzata a garantire un efficace e trasparente scambio di informazioni lungo il ciclo di vita di un’opera e, trasversalmente, tra le parti coinvolte.

La formalizzazione delle procedure di scambio informativo prevede molteplici momenti di controllo dei modelli BIM in modo da individuare in anticipo potenziali criticità. Da un lato, tale processo è utile alla committenza per verificare che il livello di informazioni veicolato sia affidabile in successive fasi di analisi, nonché conforme a quanto richiesto nel Capitolato Informativo (CI) e stabilito nel Piano di Gestione Informativa (pGI) (UNI 11773-5:2017). Allo stesso tempo, il Model Checking supporta il gruppo di progettazione in una regolare ed iterativa autovalutazione. Al controllo e all’analisi dei risultati dovrebbe essere riservato tempo sufficiente, considerando anche quello necessario per eventuali correzioni (COBIM 2012). Nel processo di Model Checking, i parametri - geometrici ed alfanumerici - implementati nei modelli BIM vengono analizzati tramite opportuni set di regole parametriche, rule-set.

Tre sono i principali domini di validazione: BIM Validation, Clash Detection e Code Checking.

BIM Validation: sulla base di analisi logiche e semantiche, si analizza e determina il livello di qualità e coerenza interna di un modello BIM. Si tratta di un passaggio essenziale per garantire che non vi siano errori di modellazione (es.: due oggetti sovrapposti che porterebbero a un doppio conteggio delle quantità in fase di computazione) e che il modello sia costruito in accordo con i requisiti esplicitati nel CI, in funzione delle finalità della modellazione.

Clash Detection
: il controllo delle interferenze geometriche è una delle applicazioni più diffuse in quanto i vantaggi sono considerevoli e quantificabili con la sola modellazione geometrica. Per garantire risultati affidabili e ad effettivo supporto del processo decisionale, è necessario definire chiaramente il livello di dettaglio della modellazione al fine di produrre un modello, dapprima disciplinare e poi federato, senza intersezioni (COBIM 2012).

Code Checking:
il progetto viene valutato rispetto alle normative di riferimento, opportunamente interpretate, tradotte in regole parametriche e confrontate con il contenuto informativo dei modelli BIM. Diverse ricerche a livello internazionale si focalizzano, da un lato, sul trasferimento delle prescrizioni contenute nei testi normativi in rule-set di Code Checking, e dall’altro sullo sviluppo di un modello BIM completo dei requisiti informativi necessari per valutarne la conformità alle norme. Una volta formalizzata, la digitalizzazione di verifiche funzionali, relazionali e qualitative permetterebbe la comparazione tra diversi progetti sviluppati con metodi e strumenti BIM in modo più veloce e trasparente.

Per approfondimenti sull'argomento clicca qui

Lascia un commento al post

nella pubblicazione del commento, la tua mail non sarà visualizzata


Informativa privacy

Informativa privacy
Il trattamento dei Suoi dati sarà effettuato mediante idonei strumenti cartacei, elettronici e/o telematici, in modo tale da garantirne la sicurezza e riservatezza e comunque in conformità al D.Lgs. del 30 giugno 2003 n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) e successive modifiche.


* campi obbligatori

Coordinamento Editoriale

PPAN srl

comunicazione e networking per il costruito

Gli Autori del blog

Giovanni Perego

Esperto di GIS e BIM

Davide Simeone

DICEA, Sapienza Università di Roma

Italdron

Tecnologie per il rilievo

Sebastiano Maltese

Ingegnere, PhD, professore a contratto al Politecnico di Milano

Matteo Sarrocco

BIM Manager Parallel Digital

Neri Lorenzetto Bologna

BIM Coordinator e MEP Specialist, 2Dto6D.com

Simone Caimi

Architetto e BIM Specialist

Carlo Zanchetta

Docente del corso di Produzione Edilizia presso l'Università degli Studi di Padova

Angelo Luigi Camillo Ciribini

DICATAM, Università degli Studi di Brescia

DATE E ORARI EDIZIONE 2017

Giovedì 19 ottobre: dalle ore 9.00 alle ore 19.00
Venerdì 20 ottobre dalle ore 9.00 alle ore 18.30


INGRESSO

Aldo Moro

CONTATTI

DIGITAL&BIM Italia
Piazza Costituzione 6
40128 Bologna
info@digitalbimitalia.it

SHOW OFFICE

Luisa Bersanetti
Tel. +39 051 282218
Fax +39 051 6374013
luisa.bersanetti@bolognafiere.it

Claudia Bernardi
Tel. +39 051 282865
claudia.bernardi@bolognafiere.it